Slow Cooker vs Multicooker: pro e contro

Spesso i nostri lettori ci chiedono le differenze tra Slow Cooker e Multicooker con funzione Slow Cooker. In questi mesi ci siamo imbattuti tra sostenitori e dell’uno o dell’altro dispositivo di cottura nella tanto accesa battaglia “Slow Cooker vs Multicooker”.
Il nostro staff ha avuto modo di testare molti di questi dispositivi, dalle più classiche Slow Cooker alle più avanzate e diffuse Multicooker come ad esempio le Instant Pot, ci siamo quindi fatti un’idea di questi due mondi e quello che vogliamo fare con questo articolo è analizzare le differenza tra Slow Cooker e MultiCooker e quali sono i pro e i contro dell’uno e dell’altro modello, alcuni più palesi, altri meno conosciuti…

Slow Cooker “classica”

SCPartiamo dalla classica Slow Cooker (o crockpot). Questa, a differenza di una Multicooker, ha un’unica funzione di cottura, quella a bassa temperatura appunto. Solitamente ha almeno 2 differenti temperature selezionabili, indicate con LOW e HIGH e una di mantenimento del calore indicata come WARM. È composta da una base dove risiede una resistenza e da una pentola interna estraibile in ceramica. A seconda del modello può avere possibilità di essere programmata o semplicemente accesa e spenta.

I pro della Slow Cooker “classica”contro
  • La pentola di cottura è in materiale ceramico molto spesso che mantiene la temperatura per diverso tempo anche dopo lo spegnimento e cuoce il cibo in maniera ottimale.
  • Solitamente ha una forma ovale, di conseguenza i modelli più capienti permettono di cucinare ad esempio un pollo intero o un grosso arrosto, aumentando la superficie di contatto con il cibo.
  • Ci sono Slow Cooker per tutte le tasche, alcuni modelli sono molto economici partono da poco più di 30 euro, altri modelli più tecnologici come alcune Crock-Pot possono raggiungere prezzi decisamente più elevati, ma la scelta è davvero tanta.
I contro della Slow Cooker “classica”contro
  • Non è possibile rosolare le pietanze utilizzando l’interno in ceramica, di conseguenza è necessario utilizzare una padella prima di trasferire il cibo nella Slow Cooker. Alcuni modelli recenti sono forniti di una pentola in alluminio rivestita in materiale ceramico, questa può essere utilizzata direttamente sul fornello, ma se il vostro fornello di casa è ad esempio un piano ad induzione, il problema rimane, salvo per alcuni modelli come questa crock-pot, che però si fa pagare bene tutti i vantaggi rispetto a molti modelli più economici.
  • Molti modelli non hanno la possibilità di programmare l’orario di inizio cottura ma solo la durata. I modelli più “essenziali” non hanno alcun tipo di timer integrato, ma in questo caso può essere risolto il problema grazie ad un timer esterno come quelli consigliati nella nostra pagina di accessori consigliati.

 

Multicooker (con funzione Slow Cook)

MCOvviamente la caratteristica principale delle Multicooker è la presenza di numerose funzioni specifiche di cottura, tra cui la funzione Slow Cook, molto spesso sono presenti altre funzioni come cottura a pressione, cottura al vapore, sautè, yogurtiera…
Parliamo in  genere di dispositivi piuttosto tecnologici e ricchi di funzioni, che vanno studiati per essere utilizzati al meglio in ogni sua funzione.
Per analizzare pro e contro di una Multicooker cercheremo comunque di concentrarci su ciò che può essere vantaggioso o svantaggioso per cuocere in modalità Slow Cook, dando per scontato che la presenza di molte altre funzioni è già di per se un vantaggio.

I pro della Multicookerpro
  • La presenza della funzione sautè: la funzione per soffriggere che ci permette di saltare l’eventuale passaggio in padella, rendendo tutto più comodo e veloce, senza dover sporcare altro o spostare la pentola sul fornello. Possiamo sia soffriggere una cipolla ad esempio, per poi aggiungere il resto degli ingredienti e iniziare una cottura lenta sia utilizzare questa funzione per restringere i liquidi a fine cottura. Insomma, una funzione importantissima e soprattutto comoda abbinata alla funzione Slow Cook.
  • La pentola rimovibile in acciaio inox è molto più compatta e comoda da pulire rispetto alle grandi e pesanti pentole delle classiche Slow Cooker, come queste può essere messa in lavastoviglie ma occupa meno spazio!
  • Totale programmabilità. Le Multicooker sono in genere molto avanzate tecnologicamente, e dispongono di funzioni che danno la possibilità di programmare la partenza ritardata della cottura anche fino a 24 ore oltre che la durata della stessa. Alla fine del tempo di cottura passano automaticamente in WARM: la modalità di mantenimento del calore per un piatto pronto da servire in tavola.
I contro della Multicookercontro
  • La forma solitamente circolare che si sviluppa in verticale si adatta meno a cotture ad esempio di un pollo intero o un grosso arrosto, e diminuisce la superficie di contatto rispetto alle pentole che si sviluppano orizzontalmente.
  • L’utilizzo dell’acciaio per la pentola interna non consente di mantenere la temperatura alla stessa maniera e la cottura non è proprio identicaa quella di una classica crockpot. La differenza non è abissale ma c’è. Alcuni modelli di Multicooker come la Instant Pot, vendono come accessorio una pentola supplementare in ceramica sottile da usare al posto dell’originale.
  • Il prezzo delle Multicooker è mediamente più alto,  anche se di recente alcune marche commerciali hanno messo sul mercato prodotti con un incredibile rapporto qualità/prezzo e spesso si trovano ottime “offerte lampo” su Amazon, con prezzi decisamente interessanti. Seguiteci sul canale Telegram e su Facebook, dove  oltre a tenervi aggiornati sulle ultime ricette, segnaliamo le migliori offerte.

Slow Cooker vs Multicooker. Chi vince?

Ciò che non volevamo fare era decretare un vincitore. Troviamo tutte le soluzioni molto valide, motivo per cui il nostro staff possiede e utilizza regolarmente entrambe le tipologie.

Speriamo di aver chiarito un po’ le idee aiutandovi a scegliere il dispositivo che fa al caso vostro e aspettiamo come sempre i vostri commenti.

Per una descrizione più precisa dei modelli più diffusi vi consigliamo di dare un’occhiata alle nostre considerazioni su quale Slow Cooker scegliere.

Summary
Slow Cooker vs Multicooker: pro e contro
Article Name
Slow Cooker vs Multicooker: pro e contro
Description
Vediamo le differenza tra Slow Cooker e MultiCooker e quali sono i pro e i contro dell'uno e dell'altro modello, alcuni più palesi, altri meno conosciuti...
Author

← Precedente

Successivo →

2 Commenti

  1. Lorena Chiccoli

    molto utile questo articolo… io ho scelto da poco di acquistare una multi cooker della Russell hobbs e mi piace ma la funzione slow ha solo la temperatura low…. e molte ricette sono in high…. come mi posso regolare? basta raddoppiare sempre il tempo? grazie e buon lavoro

Lascia un commento