Ci sono diverse teorie sulla differenza tra Low e High nella Slow Cooker. Spesso si parla di “temperatura”, altre volte di “modalità”. Abbiamo deciso di verificare le varie voci con un semplice esperimento ripetuto su più modelli e siamo giunti a due conclusioni.

Low e High nella Slow Cooker. La premessa

Nei manuali delle nostre pentole si parla di due o più temperature selezionabili per la cottura dei nostri piatti. Quasi sempre si parla di LOW e HIGH nella Slow Cooker con la presenza a volte della intermedia MEDIUM. Alcuni marchi invece, utilizzano dei semplici numeri (1 e 2) per indicare le posizioni del selettore. Comunque sia, nella maggior parte dei casi, i manuali non fanno riferimento a temperature in gradi ma solo a modalità per la “cottura tradizionale lenta” e per la “cottura rapida” (questa è a volte indicata come “cottura in umido”).

Una fonte autorevole sull’argomento è il sito di Crock-Pot che in una pagina non più online dopo il restyling del sito (ma ancora presente nella copia cache di Google) indicava le due modalità come “un modo per raggiungere la stessa temperatura con un tempo diverso” riportando le seguenti parole:

The simmer point is the time it takes to bring all the contents of your slow cooker just below the boiling point. It’s right around 209 degrees. On the low setting, the time it takes to reach the simmer point is around seven to eight hours. For the high setting, it takes around three to four hours.

Does that mean your food won’t be safe to eat until that time has passed on either setting? Not exactly. The safe to serve internal temperature is around 160 degrees, which your food may reach well before three hours.


“Il punto di “sobbolitura” è il tempo necessario per portare tutto il contenuto della pentola Slow Cooker appena sotto il punto di ebollizione. Si attesta intorno ai 98°. Con l’impostazione LOW, il tempo necessario per raggiungere il punto di ebollizione è di circa sette/otto ore. Con l’impostazione HIGH, ci vogliono circa tre o quattro ore.

Significa che il piatto non sarà sicuro da mangiare fino a che quel tempo non sarà raggiunto nelle rispettive modalità? Non esattamente. La temperatura interna sicura è di circa 71°, che il cibo può raggiungere ben prima di tre ore.”

L’esperimento

misurazione temperatura high e low slow-cooker

Misurazione della temperatura nelle modalità High e Low di una Slow Cooker

Per capire il funzionamento abbiamo preso due modelli di Slow Cooker e Multicooker e con un termometro da cucina abbiamo rilevato la temperatura interna alla pentola ad intervalli di tempo regolari. Ci siamo serviti di una classica Slow Cooker Russell Hobbs da 3,5 litri con pentola in ceramica e di una Multicooker Instant Pot da 8 litri.

Entrambi sono state riempite soltanto con l’acqua e il termometro è stato immerso nel liquido rilevando la temperatura al centro della pentola.

I risultati sono visibili nel grafico che segue e dal quale abbiamo tratto le nostre conseguenze.

Low e High nella Slow Cooker. Le conclusioni

LOW e HIGH sono temperature diverse

In tutte le nostre prove, ogni modello ha raggiunto due distinte temperature prima di stabilizzarsi e queste differiscono tra loro di circa 10 gradi centigradi. LOW si attesta su circa 87° mentre HIGH raggiunge circa 97°, fermandosi quindi poco al di sotto della temperatura di bollitura dell’acqua.

Sfatato il mito che indicava le due modalità come un modo per raggiungere la stessa temperatura con un tempo diverso, ci siamo concentrati su altro…

Diversi materiali, diverso è il tempo per arrivare a temperatura

I nostri esperimenti hanno verificato che una Slow Cooker tradizionale impiega molto più tempo di una Multicooker per arrivare a temperatura massima. L’esempio palese è quello della modalità LOW in cui la Instant Pot ci mette 40 minuti per arrivare alla temperatura massima di 86° mentre la Russell Hobbs impiega circa 4 ore. Una bella differenza!

Gli integralisti festeggeranno la notizia perché sono anni che sostengono che con la ceramica tutto ha un altro sapore. È infatti è certamente verificato che impiegando più tempo una Slow Cooker tradizionale in ceramica sfrutti meglio il processo di scioglimento del collagene e ottenga un risultato migliore rispetto alle rivali in metallo rivestito.

Se allora vi state chiedendo qual è la scelta giusta da fare, non possiamo schierarci nettamente da una parte o dall’altra. Noi utilizziamo quotidianamente entrambi le tipologie. Possiamo solo consigliarvi di approfondire l’argomento leggendo il nostro confronto tra Slow Cooker e Multicooker e la nostra rassegna sui vari modelli disponibili sul mercato.